disintermediazione

3 luglio 2015

Le OTA pronosticano il caos se la parity rate svanirà (ma è tutta una bufala)

I consumatori saranno i grandi perdenti se gli hotel avranno la possibilità di dettare le tariffe in tutti i canali di vendita online. Questo, in sintesi, è il pensiero dell’ETTSA (European Technology and Travel Services Association), la lobby dei grandi distributori del mercato turistico e delle OTA – fra i suoi membri, Expedia, lastminute.com, eBookers/Orbitz, Opodo, Go Voyages, eDreams e Travellink. Sarà proprio così?
24 aprile 2015

Cosa cambia per gli hotel dopo l’accordo sulla parity rate fra Booking.com e le autorità per la concorrenza

Il portale del gruppo Priceline ha raggiunto un’intesa con le autorità per la concorrenza di Italia, Francia e Svezia. Cade la parity rate fra le OTA ma resta intatta quella fra Booking e sito dell’hotel. Cosa cambia per gli albergatori? Come difendersi dallo strapotere dei colossi delle prenotazioni online. Come hanno accolto l’accordo le associazioni degli albergatori? Tutte le risposte in questo articolo.
10 aprile 2015

La lotta contro le OTA inizia dal check-in

In un panorama saturato dai grandi portali di prenotazione, per i piccoli hotel diventa sempre più difficile farsi strada con le sole proprie forze. Ma a ben vedere, nella cassetta degli attrezzi dimenticati di ogni albergatore, esiste un’arma che può incrinare l’impero delle OTA. In attesa che qualche gigante della net economy si decida a lanciare il guanto di sfida a Expedia e Priceline…
20 marzo 2015
Soldi

6 modi per ottenere più prenotazioni dirette (e fregare le OTA)

Grazie alla forza dirompente della tecnologia e ai milioni di iscritti in tutto il mondo, le OTA giocano un ruolo fondamentale nel mercato alberghiero. Per la maggior parte degli hotel, sono i portali a garantire buoni livelli di occupazione anche nei periodi di bassa stagione. Ma chi l’ha detto che bisogna sempre e solo dipendere da loro? Come dirottare i tuoi clienti dalle OTA al tuo booking online? Scoprilo in questo articolo…
27 giugno 2014

Il tuo hotel paga di più su AdWords? Colpa delle OTA!

C’è chi lo chiama mirror marketing. Molti lo conoscono come brandjacking. Ma la sostanza non cambia. In questo articolo andremo alla scoperta dell’ennesima pratica scorretta usata dai grandi portali contro i piccoli hotel. In attesa che qualcuno difenda davvero chi non ha abbastanza potere contrattuale…
28 febbraio 2014

Disintermediazione? Ecco le offerte giuste per aumentare le tue prenotazioni dirette

Disintermediare, che impresa! Alcuni albergatori non ci provano nemmeno. Altri tentano, ma con scarsi risultati. Altri ancora ci provano e ci riescono, ma vorrebbero migliorare le prenotazioni generate dal loro sito Web. Con le offerte giuste, puoi riuscirci anche tu. A spiegarci come è un sondaggio di Overnight Success. Perché non provare l’ebbrezza di disintermediare?
22 marzo 2013

Google Hotel Finder: ciao ciao disintermediazione

Hotel Finder è il meta-motore di ricerca di BigG per hotel. Da pochi giorni è comparso anche nelle SERP italiane e c’è chi dice che rivoluzionerà il modo di prenotare le nostre vacanze. Utile per chi vuole confrontare le tariffe in un clic, per gli albergatori rischia di essere l’ennesimo bastone fra le ruote. Noi crediamo che Google Hotel Finder faccia male alla disintermediazione. E ti spieghiamo perché…
14 agosto 2012

Hall Street, il mercato libero arriva nelle prenotazioni per hotel (in barba alla parity rate)

Si chiama Hall Street ed è un vero e proprio marketplace di stanze di hotel. Prima il cliente può fare la propria offerta per il soggiorno, poi può mettere nuovamente in vendita la prenotazione acquistata proponendola agli altri utenti della piattaforma. Il tutto in barba alla parity rate! www.hallst.com
26 luglio 2012

Pacchetti soggiorno ed offerte speciali. Come differenziarsi veramente e guadagnare

Soggiorno romantico, week end di fine estate, relax e benessere di coppia, e tanti altri ancora. Tutti gli hotel ormai creano le proprie offerte a pacchetto nel tentativo di attrarre clienti o convincerli a rimanere più a lungo. Difficile tuttavia essere distintivi al punto che spesso gli hotel si copiano l’uno con l’altro senza ragionare sui veri obiettivi di tali offerte. Ecco alcune dritte per realizzare offerte speciali in linea con il posizionamento e le strategie comunicative dell’hotel.